10
2011.03cile9 2011.04argentina2 2011.04-colombia-22 2011.02pan20 2010.12guat2 2011.03cile3 2011.04argentina1 2011.02hond3 2011.03peru5 2011.04argentina5 2011.04-colombia-23 2011.02pan23 2010.12guat4 2011.03cile4 2011.04argentina10 2011.02hond4 2011.03peru6 2011.04argentina7 2011.04-colombia-24 2011.02pan24 2011.02-hond1 2011.03cile5 2011.04argentina16 2011.02pan19 2011.04-colombia-18 2010.12guat1 2011.04argentina8 2011.04-colombia-25 2011.02pan3 2011.02-pan1 2011.03cile6 2011.04argentina18 2011.02pan2 2011.04-colombia-20 2010.12guat10 2011.11pan14 2011.04-colombia-8 2011.03cile1 2011.02hond2 2011.03peru4
      Prev GUARDA LE FOTO E I VIDEO Prev

      Sud America

      Sud America: quattro dogane, una tempesta, un crollo strada tra Panama e la Colombia, tre forature in due giorni, assenza di acqua potabile, unico cibo a disposizione cocco, banane e uova di gallina. Dieci giorni in solitudine tra zanzare, insetti, scarabei, granchi e pellicani. Questa è solo una parte di tutto quello che non ha mai scoraggiato Paolo e la sua Lidia.

      Gennaio 2010

      "Sono passati 6 giorni da quando siamo fermi ma sembra essere trascorsa un’eternità. Non abbiamo corrente e, mentre scriviamo, la batteria ci segnala di avere ancora ben poco tempo di vita.
      E’ una settimana che mangiamo cocco che cade dagli alberi e fortunatamente abbiamo trovato anche delle uova di gallina selvatica che abbiamo bevuto tutto di un fiato, qualche proteina sicuramente ci aiuterà un po'.
      La notte dell’ 8 febbraio è stata veramente dura, ho avuto crampi allo stomaco dovuti alla fame ed ero veramente molto debole. Come se non bastasse, in piena notte ci sono state due rapide scosse ti terremoto, niente di grave, ma quando si è in una zona deserta e senti la terra tremare sotto i piedi , non si prova una bella sensazione. Da quando viaggio con una Ducati mi sono trovato spesso in situazioni pericolose o poche piacevoli ed è giusto che sia cosi perché è questa la vita di un motociclista come me: pieghe, gomme bruciate, pioggia, sole, vento,  neve, delinquenti, polizia, guerre, l’unica cosa che conta è continuare ad andare...

      ...dodicimila km in due settimane dopo nove mesi di viaggio e siamo giunti qui: Ushaia, Argentina, Fin del Mundo.
      Ho sistemato Lidia davanti al cartello come faccio sempre, ma questa volta cambio un po’ la scena.
      Nelle foto Lidia è sempre di spalle che guarda avanti, ma questa volta no. Non può stare  di spalle perché siamo alla fine del mondo e Lidia ed io guardiamo sempre e solo dove c’è strada da percorrere, strada sulla quale viaggiare e andare in piega."

      FACTS AND FIGURES

      • 45 Paesi visitati
      • 25 Persone incontrate
      • 33 Città visitate
      • 1 Cambio gomme
      • 50 notti in tenda

      N° 5 DOC VISITATI

      • DOC Chile
        Santiago

      • DOC Colombia
        Bogotà

      • DOC Guatemala

      • DOC Honduras

      • DOC San Jose
        San Jose

      TAPPA
      09
      TAPPA
      11