04
2010.08.18giappone26 2010.08.18giappone9 2010.08.18giappone33 2010.08.18giappone17 2010.08.18giappome18 2010.08.18giappone22 2010.08.18giappone4 2010.08.18giappone12 2010.08.18giappone28 2010.08.18giappone34 2010.08.18giappone19 2010.08.18giappome30 2010.08.18giappone23 2010.08.18giappone5 2010.08.18giappone14 2010.08.18giappone29 2010.08.18giappone35 2010.08.18giappone2 2010.08.18giappome33 2010.08.18giappone24 2010.08.18giappone7 2010.08.18giappone15 2010.08.18giappone3 2010.08.18-giappone 2010.08.18giappone36 2010.08.18giappone20 2010.08.18giappone10 2010.08.18giappone25 2010.08.18giappone8 2010.08.18giappone16 2010.08.18giappone31 2010.08.18-giappone1 2010.08.18giappone37 2010.08.18giappone21 2010.08.18giappone11 2010.08.18giappone27
      Prev GUARDA LE FOTO E I VIDEO Prev

      Giappone

      Due ore di controllo per il passaporto, 40 gradi all’ombra che si dimenticano appena s’incontra la prima Ducati o quando si passa una giornata con il Presidente di Arai. Seduto sul tatami con i membri dei Club, con bacchette alla mano, è così che Paolo festeggia il suo viaggio attraverso il Giappone.

      Agosto 2010

      “Il 6 Agosto alle 9:00 attracchiamo al molo.
      Sbarchiamo a piedi e dopo “solo” due ore di controllo passaporto, compilazione moduli, visti e impronte digitali siamo pronti per tornare a bordo per prendere Lidia. Sbarchiamo nuovamente, stavolta insieme, e abbiamo la fantastica sorpresa di trovare ad attenderci Yuzuru, con cui in Italia ho condiviso tante ristate..la testa china nel tipico saluto locale e poi subito un caldo abbraccio!

      Terminata questa breve ma intensa parentesi culturale torno dalla mia Lidia per dirigerci verso Uonuma, a circa 500km da Hikone, dove ci aspetta il gruppo RS (Club Ducati); certo non ci spaventa la distanza, ma il caldo è impressionante. Sulla strada, alla prima area di servizio dobbiamo fermarci per un bel pieno e abbiamo la sorpresa di incontrare la nostra prima Ducati in Giappone, che emozione Al mattino il Presidente e tutti i soci c’invitano a partecipare a questa loro ultima tappa di rientro a Tokyo, pare che ci siano tante belle curve e certamente non saremo io e Lidia a tirarci indietro..e cosi è stato, ottime curve e tante Ducati d’epoca..Lidia ha ancora il sorriso sulle labbra! Arriviamo a Kawasaki, dove c’è uno store Ducati (si, avete capito bene, Ducati Kawasaki) e li incontriamo i club giapponesi. Sentiamo subito il calore del Sig. Junichi, proprietario dello store, del Club Ducati AZZURRI, del Club DesmoCafè con il suo Presidente Yoshii, e di un nuovo club candidato a diventare DOC.

      Ringrazio te, Giappone, mi ha colpito la tua tecnologia nonostante non mi piacesse, ma più di tutto mi ha stupito il tuo popolo, la sua educazione, il suo rispetto, il suo equilibrio, la precisione, il sorriso, il senso di pace, la cortesia e, soprattutto, i tuoi Ducatisti, la mia famiglia.”

      FACTS AND FIGURES

      • 7 Paesi visitati
      • 16 Persone incontrate
      • 11 Città visitate
      • 1 Cambio gomme
      • 1 giacca e 1 pantalone consumati

      N° 3 DOC VISITATI

      • Desmocafé
        Tokyo

      • Ducati Azzurri
        Kawasaki

      • Gruppo RS (Club Ducati)

      TAPPA
      03
      TAPPA
      05